Archivio produzioni teatrali

1991
Scarpette rosse
1993 Shish Mahal

1994
Piccoli uomini
1995 La macchia di Don Chisciotte
1996 Quello della luna
1998 La notte della Buffanìa
2000 Stupidi bambini piccoli profeti
2001 Una famiglia di nome..La stanza del nonno
99/2000
riedizione di Scarpette rosse
2001 Ci Pi Ci
2002 Ladri di baci

2006/8 Progetto Triennale Teatro Laboratorio Memoria – Il Canto, ultima replica


1991 Scarpette rosse

premio ETI Stregagatto ed. 1992
testo e regia Tiziana Lucattini
aiuto regia Roberto Anglisani
con Tiziana Lucattini e Marcella Tersigni
(Maria Serrao tournée francese 98)
collaborazione alla drammaturgia Nestor Hugo Davio
collaborazione artistica Marcella Tersigni
scene e costumi Tiziana Lucattini e Marcella Tersigni
luci Stefano Guarnotta
Ispirato ai bambini di strada del Brasile, lo spettacolo sostiene un progetto a fianco di Amnesty International, al Movimento Nacional Do Meninos e Meninas De Rua e a Terra Nuova, girando tutta l’Italia accompagnato da una mostra fotografica sulla condizione dei bambini del sud del mondo e raccogliendo fondi a sostegno del Movimento. Ha debuttato nella sua versione francese al Théâtre Pour la Jeunesse Le Grand Bleu di Lille nel 92. Quindi fra il 92 e il 98 gira in tutta la Francia, in Belgio, in Svizzera e in Germania. Il testo francese, versione di Bernard Tesla, è pubblicato da l’ècole des loisirs–Paris, 96, quindi tradotto anche in spagnolo, tedesco e fiammingo e rappresentato fino ad oggi da altre compagnie in vari teatri europei. 2007 e nel 2009 due diverse versioni francesi sono state presentate al Festival Avignon Off. Nel 1999 Il testo viene pubblicato nella sua versione originale sul Ridotto, rivista di cultura teatrale.
^TOP

1993 Shish Mahal

testo e regia Tiziana Lucattini
aiuto regia Marcella Tersigni
con Felicitè Mbezelé, Giorgia Trasselli e Brunella Petrini
scene Marcella Tersigni
luci Stefano Guarnotta
Sul tema del difficile incontro tra le culture in una Roma desertificata dalla guerra e azzerante le differenze, segna l’inizio di un processo interculturale che prosegue con Racconti d’ Africa. Lo spettacolo nasce insieme al progetto Storie di Storia Urbana di Patrizia Lucattini, Baobab e Nero e Non solo
^TOP

1994 Racconti d'Africa
drammaturgia e regia Nicoletta Stefanini
testo Nicoletta Stefanini e Felicitè Mbezelé
con Felicitè Mbezelé
luci Stefano Guarnotta
Monologo dell’attrice camerunense sullo sradicamento e lo spiazzamento dell’immigrato che si ritrova sempre straniero sia nei paesi che lo accolgono che nel suo paese d’origine.
^TOP
^TOP

1994 Piccoli Uomini
testo e regia Tiziana Lucattini
collaborazione a testo e drammaturgia Nestor Hugo Davio
collaborazione artistica Gianni Solazzo, Antonio Prisco, Olek Mincer
con Gianni Solazzo, Antonio Prisco, Manrico Gammarota, Olek Mincer
assistente alla regia Brunella Petrini
scene e luci Massimiliano Persico
Sulla difficoltà di crescere diventando grandi davvero nell' Italia fra gli anni settanta e gli anni novanta, fra bombe e licenziamenti, manifestazioni studentesche ed operaie, cinismo e ostinato desiderio di cambiamento.
-1994-96 Tradotto e rappresentato in francese dagli stessi attori italiani, al Théâtre Le Grand Bleu. Gira quindi nei vari teatri francesi.
^TOP


1995 La Macchia di Don Chisciotte
testo e regia Tiziana Lucattini
aiuto regia Simona Volpi
con Fabio Traversa, Marcella Tersigni, Antonio Fraioli, Antonio Prisco
musiche dal vivo Marcella Tersigni e Antonio Fraioli
scene e luci Massimiliano Persico
In scena l’irriducibile e estrema infanzia di un tragico anti-eroe in viaggio verso un rischioso e possibile altrove.
1996 Tradotto e rappresentato in francese al Théâtre Le Grand Bleu di Lille. ^TOP
^TOP

1996 Quello della luna
testo Tiziana Lucattini e Fabio Traversa
regia Tiziana Lucattini
con Fabio Traversa e Gianni Solazzo
scene Massimiliano Persico
luci Fabrizio Giometti - Sergio De Rosa
Una struggente e beckettiana attesa in uno scantinato fuori del mondo, di due sognatori e stralunati drop-outs. Non arriva Godot, non arriva la Fortuna, ma arriva la verità e la sfida di un rapporto. Sta ai protagonisti decidere cosa fare, rischiare di vivere e di affrontare la verità e le responsabilità o rifugiarsi in simulacri di sogni. ^TOP
^TOP

1998 La notte della Buffanìa
testo Tiziana Lucattini
regia Giovanna Mori
con Tiziana Lucattini
scene Valentina Bazzucchi
luci Nicola D’Angelis
collaborazione artistica Nicola D’Angelis
Uno spettacolo che risale alle radici mitologiche e antropologiche della befana, personaggio Una Befana brontolona che sa trasformarsi in una Grande Madre per una ragazzina vittima della guerra che ha perduto sua madre, e che sa accoglierla e proteggerla regalandole il suo aiuto. 
1999 Tradotto in francese è rappresentato dall’autrice al Theatre Le Grand Bleu Lille.
^TOP

99/2000 Scarpette rosse - riedizione
testo e regia Tiziana Lucattini
con Francesca Di Cataldo e Claudia Botticelli
scene Francesco Persico
luci Nicola D’Angelis
collaborazione artistica Nicola D’Angelis
Due giovani attrici in una messa in scena a partire dal testo originale, che rende omaggio al teatro della morte kantoriano e che mette alla prova la durata nel tempo e la bruciante attualità di un testo tuttora molto tradotto e rappresentato all’estero.
^TOP
99/2000 Ci Pi Ci
testo e regia Tiziana Lucattini
con Francesca Di Cataldo e Andrea Cosentino
collaborazione artistica Nicola D’Angelis
scene Ida e Connie Sagnotti
luci e suoni dal vivo Nicola D’Angelis
Per i piccolissimi (C P C sono le iniziali delle tre parole molto amate da loro, cacca, piscia, culo!), una storia che accoglie le domande, le paure, gli stupori del bambino di fronte al mistero della crescita e della morte. Importante tappa per la Compagnia che comincia a dedicare sempre più spazio a partire da CiPiCi, al pubblico dei piccolissimi.
^TOP


2000 Stupidi bambini piccoli profeti
regia Tiziana Lucattini
drammaturgia in collaborazione con il poeta/performer romano Marco Palladini
ispirato alla drammatica crociata dei bambini del 1212, spettacolo itinerante di poesia, musica dal vivo e azioni sceniche nell'ambito delle iniziative  per il Giubileo, progetto “Per  le antiche  vie”  firmato da Teatro    di  Roma   (direzione artistica Mario   Martone),  l ' Eti   e  il  Crt .  
^TOP

2001 Una famiglia di nome...la stanza del nonno
testo e regia Tiziana Lucattini
con Gianluca Bolla, Enzo De Marco, Tiziana Lucattini
scene e costumi Marzia Belei
luci Piergiorgio Foti-Gianni Staropoli
Una saga familiare alla luce di conflitti e speranze generazionali e ideologiche. Tre generazioni si incontrano , il nonno appena morto che racconta attraverso i ricordi che ha lasciato e le sue foto, ricordi di guerra e di educazioni severe, un padre, assente pur se troppo presente per il figlio, che non si sente apprezzato da nessuno, una zia apparentemente frivola ed opportunista. Una storia di un incontro sulle note di Imagine.
^TOP

2001 Ci Pi Ci - riedizione
testo e regia Tiziana Lucattini
con Giovanna Tarquini e Riccardo Zanni
intermezzi e collaborazione artistica Nicola D’Angelis
scene Ida e Connie Sagnotti
luci e suoni dal vivo Adriano Patané
^TOP


2002 Ladri di baci
testo e regia Tiziana Lucattini e Fabio Traversa
da un’idea di Gianni Solazzo
con Gianluca Bolla e Bascia Wajs
Fabio Traversa e Tiziana Lucattini
luci Gianni Staropoli
musica dal vivo Gianni Staropoli e Emiliano Pallotti
Una fiaba fantapolitica di sapore orwelliano, che debutta a Roma, a Enzimi Festival.
In un mondo dove i sentimenti sono banditi e tutto ciò che scalda il cuore è perseguitato, due fratelli si trovano su fronti opposti.
^TOP

2006/8 Il canto, ultima replica
Progetto Triennale Teatro Laboratorio Memoria
regia e laboratorio teatrale Tiziana Lucattini
elaborazione testuale e drammaturgia Tiziana Lucattini e Fabio Traversa
laboratorio musicale Sandra Cotronei
rielaborazione musicale Antonella Talamonti
con i ragazzi della Scuola Media A. Manzi
Olek Mincer
canto ed esecuzione musicale dal vivo Antonia Harper
scene Francesco Persico
collaborazione Gruppo di Progetto della Scuola Alberto Manzi
(Pasqua La Nave, Maria Pia Berardini, Marcella Infante)
Lo spettacolo è nato da una complessa fase laboratoriale durata tre anni, dove si sono incontrati canto, musica, segni visivi e azione scenica in una classe multiculturale della Scuola Media Alberto Manzi del Municipio Roma 6, in prevalenza ragazzi stranieri.
Ispirata a “Brundibar”, un opera musicale per bambini composta da Hans Krasa alla fine degli anni ‘30 e che racconta la storia metaforica di due fratellini che sconfiggono un prepotente. “Brundibar” fu rappresentata e cantata nel ghetto di Terezin per gli stessi prigionieri (adulti e ragazzi) del ghetto. La nostra storia dà voce ai racconti dei pochi sopravvissuti o alle testimonianze della produzione artistica dei ragazzi che vissero a Terezin, poesie, disegni ma anche frammenti della stessa messa in scena di “Brundibar” di cui esistono immagini in un film girato dalla propaganda nazista.

^TOP

2008  Voci e fiabe delle Terre
di Fabio Traversa
con Fatima Boussif, Elena Craciun, Zefora Gruitoiu, Fabio Traversa
regia Tiziana Lucattini
Età: dai 6 ai 12 anni 

^TOP



Pagina precedente: Centrale Preneste
Pagina seguente: ruotalibera lettura

Stampa questa pagina