a cura di Patrizia Lucattini e Nicoletta Stefanini

il gioco e l’esperienza culturale sono cose a cui noi diamo un particolare valore; esse connettono il passato, il presente e il futuro; assommano tempo e spazio. Mentre gioca, e forse soltanto mentre gioca, il bambino o l’adulto è libero di essere creativo.
D.W.Winnicott, Gioco e realtà

Sin dall’inizio della nostra ricerca, ci siamo rivolti alle arti performative – teatro, danza, musica – intendendole come uno spazio, una dimensione espressiva, comunicativa e creativa degli esseri umani. L’arte aiuta a costruire identità, ad accogliere le differenze. Aiuta a stare bene, a creare benessere, felicità, salute. E così il gioco, strumento straordinario di allenamento alle relazioni e di sperimentazione delle emozioni.
Arte o gioco? Piuttosto, l’arte è gioco: la nostra è una delle poche lingue che separano il “recitare” o il “suonare” dal “giocare”, mondi indivisibili nell’inglese “play”, nel francese “jouer”, nel tedesco “spielen”. Nel gioco, come nel teatro, nella musica, si può entrare, fare tentativi, rischiare scelte, osare avventure, quando si gioca “sul serio”, investendo fino in fondo la propria emotività. Come fanno i bambini.
I Centri di arte e gioco per l’infanzia e i giovani gestiti da Ruotalibera nascono per andare incontro al disagio di chi cresce. Non puntano a intervenire sull’emergenza, quanto a creare strutture stabili di riferimento sul territorio, momenti di aggregazione, luoghi dove passare un pomeriggio a giocare, a recitare, a cantare, a chiacchierare con gli amici. Comunità simili alle famiglie allargate dell’età premoderna, in rete con le altre realtà che operano nel sociale: scuole, servizi sociali, e soprattutto, ovviamente, famiglie.

Un terreno in cui possano tornare a svilupparsi le condizioni “normali” per crescere.

Ruotalibera è iscritta nel Registro Unico Cittadino e nei Registri dei Municipi Roma 6 e Roma 16 degli organismi accreditati nel settore dei servizi sociali per l’area minori

 Locandina


  NEWS 2013
 

A partire dal 10 giugno

Centri Estivi 2013

per bambini e ragazzi dai 5 ai 12 anni 

 

presso il Centro Interculturale Eufemia

via Alberto da Giussano 58

 


   



Pagina precedente: Laboratorio Alberi genealogici e mappe mentali
Pagina seguente: Centro 6

Stampa questa pagina