Ruotalibera Racconta... nel tempo

1977 – viene fondata la Cooperativa Ruotalibera Teatro
1978 – Ruotalibera viene riconosciuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Dipartimento dello Spettacolo dal Vivo - Settore Teatro d'Innovazione - Infanzia e Giovani
1983 – Ruotalibera dà vita a Monterotondo (Rm) al Centro Ricerca Teatrale Infanzia e Giovani, in collaborazione con la Provincia di Roma e il Comune di Monterotondo. Presso il Centro si svolgono rassegne di teatro ragazzi (Occhi sguardanti, 1983-1994), produzioni e laboratori di formazione attorale finalizzati alla produzione di spettacoli (L’uomo nero, 1988, Peer Gynt ,1989, Gli Uccelli, 1991)
1984 – la compagnia promuove insieme all’Eti e all’Associazione Scenario, Scenario: premio alla giovane drammaturgia
1986OZ, per la regia di Marco Baliani, vince il premio Stregagatto
1991 – il progetto Rischio di Non Crescere, in collaborazione con Amnesty International e il Movimento Nacional de Meninos e Meninas de Rua, accompagna con una mostra fotografica la produzione dello spettacolo Scarpette Rosse
1992
Scarpette Rosse, di Tiziana Lucattini, con Tiziana Lucattini e Marcella Tersigni, vince il premio Eti Stregagatto come migliore produzione italiana per i giovani. Lo spettacolo gira fra il 1992 e il 1998 in Francia, Belgio, Svizzera e Germania. Tradotto in varie lingue il testo conosce una vita autonoma in Francia (vedi anche Festival di Avignon Off 09), Germania e Spagna
1992-3 – lo spettacolo Shish Mahal, con in scena l’attrice camerunense Felicitè Mbezelé, è l’inizio di un percorso interculturale che approda al progetto Storie di Storia Urbana, ideato da Patrizia Lucattini in collaborazione con il Movimento di Cooperazione Educativa, l’Associazione Baobab, Nero e non solo e Terra Nuova
1994 – va in scena Piccoli Uomini, poi tradotto in francese e rappresentato in Francia al Théâtre Le Grand Bleu di Lille
1994-9 – il progetto Le parole delle differenze, in collaborazione con la Regione Lazio, prosegue il percorso di ascolto della crescente multiculturalità della società contemporanea attraverso spettacoli e laboratori rivolti ai bambini, ai giovani e ai loro insegnanti. Il ciclo si conclude nel 1999 con un Convegno Internazionale sullo spettacolo dal vivo per l’infanzia e i giovani presso i teatri romani Valle e Quirino
1995Racconti d’Africa, di Nicoletta Stefanini, segna l’inizio della collaborazione con la Biblioteca Centrale Ragazzi del Comune di Roma. Il progetto Leggere e ascoltare, già diffuso in Emilia Romagna, realizza una rete di biblioteche municipali romane intorno alla lettura ad alta voce
1995 – va in scena La macchia di Don Chisciotte, con Fabio Traversa, poi tradotto e rappresentato in Francia
1996Scarpette Rosse, nella traduzione di Bernard Tesla (Les souliers rouges), viene pubblicato in francese da L'école des loisirs
1996 – Ruotalibera organizza La città in tasca, in collaborazione con Arciragazzi, Comune di Roma e Regione Lazio, manifestazione destinata ai bambini e ai giovani nell’ambito della programmazione dell’Estate Romana
1997 – nasce Una scuola possibile – la Pietra Parla, centro diurno per i giovani con sportello di consulenza per i genitori, finanziato dal Municipio Roma 16, spazio di incontro e confronto attraverso gli strumenti dell’arte e della cultura
1998 – nasce il Centro6, centro diurno per minori. Finanziato dal Municipio Roma 6 e indirizzato a utenti adolescenti, il Centro6 opera in una delle zone più a rischio del quartiere Prenestino
1999 – nasce il Centro16 – La Pietra Parla, centro di integrazione attraverso il gioco e mediazione culturale, finanziato dal Municipio Roma 16, spazio per il gioco e i linguaggi dell’arte destinato ai bambini di Monteverde Nuovo
2000 – Ruotalibera partecipa con lo spettacolo Stupidi bambini piccoli profeti al progetto Per le antiche vie del Teatro di Roma, Eti e Crt, nell’ambito delle iniziative per il Giubileo. Lo spettacolo è realizzato in collaborazione con il poeta e performer romano Marco Palladini (Direttore Responsabile di Le reti di Dedalus - rivista on line del Sindacato Nazionale Scrittori) ed è ispirato alla storia della Crociata dei Bambini del 1212
2000 – nasce Le Vie dell’Arte - Centro di Ricerca sui Linguaggi Scenici per l’infanzia e i Giovani, in collaborazione con Municipio Roma 6, Regione Lazio e Eti e con la partecipazione di Giovanna Marini, musicista, compositrice e fondatrice della Scuola Popolare di Musica di Testaccio
2001 – nei locali di Vicolo della Torre, a Trastevere, sede storica della compagnia, apre la Scuola di Teatro La Pietra Parla
2003 – presso il Centro16 iniziano i laboratori di formazione alla mediazione culturale volti alla formazione di operatori italiani e stranieri
2003-4 – i laboratori Leggere e ascoltare incontrano il progetto nazionale Nati per leggere. Nasce A mezza luce... fiabe, progetto di lettura ad alta voce di fiabe destinato ai bambini della fascia 3-10 anni
2004 Il bambino che non c’è, di e con Tiziana Lucattini per la regia di Daria De Florian riceve la Menzione Speciale Premio Eti Stregagatto
2005 – Ruotalibera partecipa alla Fiera della Piccola e Media Editoria con le letture-spettacolo di A mezza luce... fiabe
2005 – va in scena Il clown e la bambina, spettacolo senza parole destinato a un pubblico “meticcio”, che nel 2007 debutta anche in Francia e in Germania
2006 – apriamo uno Sportello di mediazione interculturale presso i reparti di neonatologia e pediatria dell’Ospedale San Camillo di Roma
2006 – va in scena Il canto-ultima replica di Tiziana Lucattini e Fabio Traversa, interpretato dai ragazzi di una classe multiculturale della Scuola Media Alberto Manzi del Municipio Roma 6, sui temi dell'olocausto. Spettacolo nato da una complessa fase laboratoriale dove si sono incontrati canto, musica, segni visivi e azioni sceniche
2007 – parte Lo sguardo dell’altro, progetto a sostegno dei processi di integrazione tra italiani e stranieri nel quartiere del Pigneto, finanziato dal Comune di Roma XIX Dipartimento
2007 – partecipiamo al progetto europeo Promozione dell’integrazione scolastica per una autentica cittadinanza europea, in collaborazione con la Provincia di Rieti e l’Università La Sapienza di Roma
2007 – Ruotalibera partecipa alla quinta edizione della Notte Bianca di Roma con l’iniziativa La città delle stelle bambine, al parco di Centocelle
primavera 2008 parte il progetto “Le Vie dell’Arte nel  Municipio Roma 6
 Locandina



Pagina precedente: chi siamo
Pagina seguente: ruotalibera teatro

Stampa questa pagina